Controlli sulle imprese

                                                                                                      

Specifiche sui controlli comunicate dalla UOC Provveditorato ASP

A) Elenco delle tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese (art.25, c 1 lett. a)

CONTROLLO EFFETTUATO D’UFFICIO SULLE DICHIARAZIONI FORNITE IN SEDE DI PARTECIPAZIONE A GARA DALLE IMPRESE CONCORRENTI/AGGIUDICATARIE, COME DI SEGUITO INDICATO:

controllo su dati previsti dall’art. 38 codice appalti:

  • Acquisizioni di dati in possesso dell’Autorità Giudiziaria, o presso Prefetture (situazioni relative a stato di fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo, misure di prevenzione di cui all’art. 38, c. 1, lett. b), sentenze di condanne passate in giudicato per reati gravi in danno dello stato o della comunità incidenti su moralità professionale, misure relative a normativa antimafia, iscrizione nel casellario informatico per aver presentato false dichiarazione o documentazioni su condizioni di partecipazione a gara);
  • Acquisizioni presso CC.I.AA di dati relativi alla ditta;
  • Acquisizioni presso i competenti Uffici Entrate regionali del MEF di dati relativi al regolare pagamento di imposte e tasse;
  • Acquisizioni presso i competenti Uffici Provinciali di dati relativi al rispetto della legislazione in tema di lavoro dei disabili;
  • Acquisizione di DURC presso i competenti uffici IMPS INAIL, come ribadito da art. 38 Dlgs. 163/2006, comma 3.

Controllo su dati previsti dall’art. 39 codice appalti:

  • Acquisizioni presso CC.I.AA di dati relativi alla idoneità professionale della ditta

Controllo su dati previsti dall’art. 41 codice appalti:

  • Acquisizioni presso enti e privati di dati relativi alla capacità economica e finanziaria dei fornitori e prestatori di servizi (certificazione consistente in referenze bancarie, o altra idonea certificazione)

Controllo su dati previsti dall’art. 42 codice appalti:

  • Acquisizioni presso enti e privati di dati relativi alla capacità tecnica e professionale dei fornitori e prestatori di servizi (controllo presso i destinatari dei beni e forniture concorrenti alla formazione del fatturato indicati dalla ditta)

CONTROLLO EFFETTUATO D’UFFICIO SUL CONFORME ADEMPIMENTO DELLE PRESTAZIONI A SEGUITO DI AGGIUDICAZIONE

Le ditte risultanti aggiudicatarie dalle relative procedure sono comunque soggette, per verificarne il conforme adempimento delle prestazioni, ad altri particolari controlli espressamente disciplinati in capitolati e disciplinari di gara, in relazione alla specificità dei beni e delle forniture. Tali controlli possono consistere in collaudi, ispezioni o altro tipo di verifica all’atto della consegna dei beni, o anche in un momento successivo (soprattutto nel caso di forniture periodiche) o comunque nel corso della prestazione di un servizio. Tali controlli sono specificamente disciplinati negli atti di gara noti a tutte le ditte partecipanti, e richiamati nel relativo atto contrattuale stipulato con la ditta aggiudicataria.

B) Elenco degli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo che le imprese sono tenute a rispettare per ottemperare alla disposizioni normative (art.25 v,1, lett.b)

Per i controlli sulle dichiarazioni fornite in sede di partecipazione a gara, le ditte partecipanti sono tenute ad obbligo di veridicità, in relazione alla ricorrenza delle effettive situazioni dichiarate, ai sensi della L.455/2000

Per i controlli effettuati sul conforme adempimento delle prestazioni a seguito di aggiudicazione, le ditte sono tenute al corretto e diligente adempimento secondo quanto previsto dai capitolati, disciplinari ed atti di gara comunque relativi all'affidamento aggiudicato



Ultimo aggiornamento pagina: 21/1/2015